Racconti dall’archivio storico comunale di Chiusi

90628462_2839705556108125_1104348838988087296_oI video del nostro esperto di storia locale, Fausto Lottarini.
Partendo da un documento conservato presso l’archivio storico comunale, Fausto ci racconta una parte della storia di Chiusi poco conosciuta e ci parla di concittadini, chiusini, più in vista.

GLI APPUNTAMENTI
PRIMO APPUNTAMENTO
SECONDO APPUNTAMENTO
TERZO APPUNTAMENTO
QUARTO APPUNTAMENTO

 

 

PRIMO APPUNTAMENTO
Siamo nel 1643, nel periodo del Granducato di Toscana, con Ferdinando II Medici al potere.

Il documento d’archivio tratta di tassazioni.

ASC, 1414 – Filza cartacea legata in pergamena.

Parte 1

Parte 2
Parte 3

SECONDO APPUNTAMENTO

Lo storico locale, Fausto Lottarini, torna con il secondo appuntamento parlandoci dei catasti conservati nel nostro Archivio storico comunale.

Nei Video vengono illustrati i catasti storici conservati nell’Archivio storico comunale:

Video 1 – relazione generale sui catasti storici conservati nel nostro archivio in particolare sui due più antichi: Lira antichissima del sec. XIV e il catasto del 1598.

Video 2 – illustrazione delle carte dei due catasti: Lira antichissima del sec. XIV e quello del 1598.

Video 3 – relazione più approfondita del catasto sperimentale della fine del sec. XVIII e del catasto “leopoldino”, detto di terraferma, del 1826 (entrato in vigore a Chiusi nel 1834)

Video 4 – si vedono le carte di questi ultimi due catasti: catasto sperimentale e catasto “leopoldino” di terraferma del 1826.

I catasti storici sono consultabili presso l’Archivio storico comunale, per studio, previa autorizzazione.

TERZO APPUNTAMENTO
Fausto Lottarini ci mostra le carte d’archivio riguardanti le bozze chiusine:

ASC 1109 – Carteggio e atti diversi (1794-1800)
Corrispondenza relativa alla bonifica del territorio della Valdichiana e alle “Bozze chiusine”

ASC 1110 – Carteggio e atti diversi (1801-1840)
Contiene carteggio, perizie, delibere, campioni dei livelli, registro del catasto e atti relativi ala definizione dei confini territoriali con lo Stato Pontificio e alla sistemazione e bonifica del territorio della Valdichiana detto delle “bozze”.

Il Canonico Carlo Buti (fine del sec. XVIII) perchè è importante per la storia di Chiusi?
Ce lo spiega il nostro storico Fausto Lottarini in un interessante racconto.

 

QUARTO APPUNTAMENTO
Un altro racconto dal nostro Archivio storico comunale.
Questa volta Fausto Lottarini ci parla del “passo delle Torri” e di una curiosa vicenda datata 1574, che coinvolge un “traghettatore”.

I riferimenti dei documenti di cui ci parla Fausto sono:
A.S.C., GABELLE E IMPOSTE DIVERSE n. 1092 – anni1550 – 1810
Atti diversi. Busta. Gabella di passo, di dogana e di macerine. Documenti vari relativi al passo delle Chiane e altre zone, al transito delle barche, al passaggio della dogana di Siena e alle “macerine di canapi”.

e
A.C.V.C. Sezione B Filza 34- Bonifica Val di Chiana

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi